ANTI FRICTION COATING MOLYKOTE® - Mascherpa Skip to main content
search

ANTI FRICTION COATING MOLYKOTE®

 

Spesso descritti come “lacche lubrificanti” o “lubrificanti secchi”, gli AFC MOLYKOTE® contengono lubrificanti solidi, piuttosto che pigmenti coloranti, dispersi in miscele di resina e solventi accuratamente selezionati. La scelta delle materie prime e la concentrazione di ciascun ingrediente sono importanti per la personalizzazione di ciascun Anti-Friction Coating nelle varie applicazioni.

Gli AFC MOLYKOTE® formano una pellicola secca e ottimizzano l’attrito di parti in metallo, plastica ed elastomero, anche in condizioni di carichi intensi e condizioni operative e ambientali severe.

PRINCIPI E CONDIZIONI OPERATIVI

Gli Anti-Friction Coating MOLYKOTE® sono particolarmente efficaci negli stati di attrito limite e attrito misto, come illustrato dalla curva di Stribeck (Figura 1). In questi stati si verificano il contatto diretto metallo-metallo e l’usura in quanto non è possibile realizzare una lubrificazione fluida idrodinamica.

Negli AFC MOLYKOTE® i lubrificanti solidi vengono mantenuti sulla superficie del substrato mediante la forza di adesione della resina, in modo che le superfici siano sempre separate da una pellicola lubrificante secca, efficace sia nei movimenti oscillatori, che a velocità molto basse o con carichi elevati. Gli Anti-Friction Coating MOLYKOTE® possono anche supportare la lubrificazione fluida idrodinamica come agente per migliorare il rodaggio. Inoltre gli AFC forniscono proprietà lubrificanti in caso di rottura della pellicola lubrificante idrodinamica.

 

EFFETTO RODAGGIO TIPICO E VALORI DI ATTRITO

Gli Anti-Friction Coating generalmente vengono applicati con uno spessore della pellicola secca di 10-20 µm. Sotto carico la struttura della pellicola viene compattata, producendo una superficie estremamente liscia che copre le asperità del materiale portante (Figura 3). I coefficienti di attrito degli Anti-Friction Coating a base di MoS2 vengono confrontati con quelli a base di PTFE nella Figura 4. Il coefficiente di attrito degli Anti-Friction Coating a base di MoS2si riduce dopo una breve fase di rodaggio.